Il Plexiglass o Polimetilmetacrilato è un materiale molto versatile che può essere tagliato, piegato e incollato per realizzare espositori, coperture, scatole, mobiletti o acquari.
Pezzi di plexiglass possono essere saldati a freddo usando adesivi a base di cianoacrilati oppure sciogliendone gli strati superficiali con un opportuno solvente - diclorometano o cloroformio. La giuntura che si crea è quasi invisibile. Gli spigoli vivi del Plexiglass possono inoltre essere facilmente lucidati e resi trasparenti.

Analogo al Polimetilmetacrilato, ma dotato di una maggiore resistenza e trasparenza è il policarbonato .

Qualsiasi cosa si voglia realizzare  con il plexiglass, che si tratti di una scatola, di espositore o di un mobiletto, la prima azione che si deve compiere è tagliare la lastra di plexiglass.

Per tagliare il plexiglass occorre utilizzare un seghetto con la lama per ferro, oppure si può prendere quella apposita per materiali plastici.

Quello che deve assolutamente essere considerato mentre si lavora una lastra di plexiglass è che bisogna utilizzare velocità basse, cercando di non far surriscaldare la lama del seghetto, perchè se si mette al massimo  il seghetto finite per arrivare dall'altra parte della lastra...ma dietro la lama per il calore si sarà prima squagliato il plexiglass e poi reincollato perfettamente.