La scelta del tipo di tenda da interni dipende, ovviamente, dal tipo di arredamento, ma anche dalle necessità di illuminazione, l'ambiente della casa, la tipologia e la dimensione dei serramenti delle finestre su cui andanno montate le tende.

Esistono numerose tipologie di tende, adatte ognuna a diversi tipi di arredamento e ambienti della casa, cechiamo di riassumere le caratteristiche dei modelli più diffusi.

Tende a lamelle verticali

Il tipo di tessuto può determinarne il diverso grado di oscuramento ed è inoltre orientabile su diverse posizionì.
Può schermare la finestra lasciando filtrare quasi completamente la luce. La manutenzione è più impegnativa rispetto alle tende tradizionali. È indicata per le finestre di costruzioni recenti. Non molto indicata per finestre di case vecchie con vani finestra profondi.
Non è indicata per piccole finestre e per finestre, abbinate a porte finestre, sotto alle quali sia inserito il calorifero perché, se in tessuto pesante, può impedire un buon flusso del calore nell'ambiente.

Si addice preferibilmente ad arredamenti contemporanei con mobili dalle linee essenziali. E adatta anche ad arredamenti misti (con mobili antichi e recenti) purché l'involucro sia trattato con rivestimenti attuali.
E inseribile in qualunque ambiente della casa: in un locale dotato di grandi vetrate puo essere molto apprezzabile sia formalmente, che dal punto di vista funzionale.

Tende a pacchetto

Il tipo di tessuto utilizzato ne determina il diverso grado di oscuramento. Con questa tenda l'intensità della luce non puo essere graduata, se non raccogliendo la tenda stessa ad altezze diverse e quindi riducendone parzialmente l'effetto schermante.

E' indicatissima per finestre a ghigliottina e per finestre a battente in case vecchie perché, applicata a filo della muratura interna, consente di tenere completamente aperto il serramento senza dover essere raccolta.
E' preferibile per finestre a tutta altezza e senz'altro per porte-finestre. E meno funzionale per finestre di case attuali, a filo con il muro perimetrale, anche se non è sconsigliabile dal punto di vista formale.
Pur adattandosi a finestre di tutte le dimensioni è ideale per finestre di dimensioni tradizionali, più sviluppale in altezza che in larghezza.

Può essere adatta a qualunque tipo di arredamento e diambiente, anche perché il suo aspetto varia in modo determinante in funzione del tipo di tessuto utilizzato.
Si addice agli ambienti arredati in modo un po' informale, specialmente se realizzata in tela grezza o materiali affini.
Non è molto indicata per arredamenti contemporanei con pochi elementi squadrati, giochi di volumi nella muratura e grandi finestre. Non è molto indicata nelle cucine di dimensioni medie con porte-finestre perché può sporcarsi facilmente essendo leggermente sporgente nell'ambiente.

Tende a teli

Il grado di oscuramento varia in funzione del tìpo di tessuto. I teli possono essere disposti in varie posizioni, fino a ottenere il totale passaggio della luce.
L'ingombro della tenda è sempre superiore all'ingombro del serramento.
La manutenzione è molto semplice, specie se vengono utilizzati tessuti che non richiedono la stiratura.

E' adatta per finestre dì costruzionì attuali piu che per finestre di case che abbiano vani finestra profondi. Sconsigliabile per finestre ad arco, è particolermente indicata per serramenti ampi .
E' sconsigliabile per serramenti stretti e per superfici vetrate estese a tutta una parete.
E' indispensabile che le pareti ai lati della finestra non siano occupate da oggetti o quadri, per circa dieci centimetri per parte.
Per lasciare entrare completamente la luce la tenda deve essere raccolta su uno dei fianchi della finestra.
Pertanto l'estensione della tenda stessa deve essere superiore di circa un telo rispetto alla luce della finestra.

E' indicata specialmente per arredamenti prevalentemente impostati su mobili attuali. Può essere utilizzata in qualunque ambiente della casa, escludendo gli ambienti troppo piccoli.
ln ambienti particolarmente luminosi (stanze da letto, bagni e cucine) può lnche essere colorata.
In ambienti dall'arredo molto sobrio sono consigliabili anche teli con disegni grafici o naturalistici indicata specialmente per arredamenti prevalentemente impostati su mobili attuali.

Puo essere utilizzata in qualunque ambiente della casa, escludendo gli ambienti troppo piccoli.
ln ambienti particolarmente luminosi (stanze da letto, bagni e cucine) può lnche essere colorata.
In ambienti dall'arredo molto sobrio sono consigliabili anche teli con disegni grafici o naturalistici.

Tende a scorrimento orizzontale

È la tenda pìu diffusa. ll grado di oscuramento è in funzione del tipo di tessuto. Può anche essere costituita da due diversì tessuti abbinati : uno, solo per oscurare, sovrapposto al tessuto piu leggero, solo per schermare.
Attualmente le possibilità dì posa di questa tenda sono svariate, con un'ampia scelta di soluzioni pratiche.

Si adatta a qualunque tipo di finestra, di qualunque dimensione e forma. E' particolarmente indicata per le finestre di vecchie case e per finestre ad arco, sospesa al classico bastone di legno con anelli. Manovrabile sia manualmente che elettricamente (nel caso di pareti vetrate molto estese) è comunque dotata di una manovra semplice e veloce.

Per finestre non oscurabili la doppia tenda, realizzata in tessuto pesante e foderato, puo costituire uno schermo efficacissimo.

Può essere inserita in qualunque tipo di arredamento perché il tessuto impiegato e la possibilità di modificarne il tipo di caduta, ovvero la ricchezza del drappeggio, possono renderne l'aspetto
molto diverso e intonato a ogni ambìente.
lnfatti, a seconda delle caratteristiche del locale può essere in tessuti preziosi o a buon mercato; bianca, colorata o a disegni.

Tende a lamelle orizzontali 

Esiste in un'ampia gamma di colori che possono essere composti in funzione dei colori dell'arredo.
E orientabile e lascia filtrare la luce, pur schermando la finestra. La sua manutenzione non è particolarmente pratica.

È particolarmente indicata per finestre con apertura a ghigliottina manovrabile con manovella inserita nella muratura.
Può essere indicata anche per finestre con apertura a battente anche se, per aprire la finestra, è sempre indispensabile raccoglìere tutta la tenda.
Non è consigliabile per una porta-finestra in cucina o in bagno, perché la manovra per alzare la tenda, in ambienti che possono richìedere un'aerazione frequente, può diventare scomoda.
Non è adatta alle finestre di case vecchie, con muratura portante e scuri di legno interni.
E' sconsigliabile per finestre molto esposte alle radiazioni solari perché, chiusa completamente, impedisce l'aerazione dell'ambiente, anche con la finestra aperta.

E' indicata per gli arredamenti contemporanei, con mobili dalle linee essenziali e colori brillanti o imperniati sul bianco.
ln città è indicata per le camere dei bambini, per la cucina, per gli ambienti piu "informali".
ln case fuori città può costituire la nota caratterizzante di un locale, specialmente se dotato di grandi superfici vetrate.